" /> LTD in Italia, la verità. – Studio Avvocato Bertaggia Blog LTD in Italia, la verità. – Studio Avvocato Bertaggia Blog
Home / Societario Internazionale / LTD Italia verità: lavorare in Italia con una ltd
ltd italia verità 12

LTD Italia verità: lavorare in Italia con una ltd

LTD ITALIA VERITÀ

INFO LINE LTD IN ITALIA: +390532240071

Gentili lettori: ltd Italia verità:  vediamo di conoscerla assieme.

Avere una ltd e lavorare in Italia, lavorare con una ltd in Italia e fatturare dall’estero ma continuare a vivere ed a lavorare in Italia, un’ambizione di molti, un obbiettivo di altrettanti, ma è possibile? quale è la verità? Scopriamolo. Ltd inglese per lavorare in Italia: quale è la verità?

Gentili lettori, riceviamo oggi una delle innumerevoli e fantasmagoriche mail sui vantaggi derivanti dall’avere una ltd in Inghilterra: per decoro professionale non riporteremo il nome del mittente, anche se probabilmente la avrete ricevuta anche voi, quindi capirete chi ne è l’autore.

Purtroppo in rete girano migliaia di comunicazioni in ambito di ltd, la maggior parte false, tendenziose, fuorvianti, sicuramente volte non solo a fare cassa ingannando ingenui imprenditori desiderosi di internazionalizzarsi, ma, quel che è peggio, suscettibili di cagionare gravissimi danni, perché le notizie riportate sono non solo completamente false, ma anche contro le leggi vigenti e a rischio di cagionare, a chi si rivolge a certe strutture, problematiche anche di natura penale.

Analizziamone, pezzo per pezzo, una a caso della decine di mail pubblicitarie in materia di ltd che riceviamo giorno dopo giorno, e scopriamo quale è la realtà, ltd Italia verità.

COSTITUISCI OGGI UNA SOCIETÀ’ LTD IN INGHILTERRA PER USUFRUIRE DI INNUMEREVOLI VANTAGGI

Titolo suggestivo, nessun tipo di problema in ciò si può costituire una ltd in Inghilterra e ci possono essere dei vantaggi, giusto, semplice, e poi?. Ma proseguiamo, il bello deve ancora venire:

Per le imprese italiane è sempre più conveniente e sopratutto (SIC! ndr) perfettamente legale costituire una società Ltd in Inghilterra

Notizia scontata, nulla di nuovo, lo sappiamo da anni, il tutto purché si voglia realmente, e non fittiziamente, costituire una ltd in Inghilterra.

I vantaggi fiscali sono enormi e la burocrazia britannica aiuta le le imprese

I vantaggi fiscali con una ltd ci sono, e sono notevoli, purché l’azienda sia realmente disposta a trasferire la sede in UK, spostando in loco la sua attività produttiva ed il personale manageriale, purchè si sia disposti a lavorare ed a produrre reddito realmente nel Regno Unito. 

La burocrazia britannica non aiuta le imprese, si limita a non ostacolarle. Questo non è poco, anche questo è ltd Italia verità.

E’ possibile operare in tutto il mondo, Italia compresa, e proteggere immobili e patrimoni in modo perfettamente legale

Certo, peccato che non vi spieghino che si può operare ovunque, quindi in tutto il mondo, o se si lavora solo ed esclusivamente dal Regno Unito o se si aprono Stabili Organizzazioni in ogni paese ove si intende concretamente operare tramite la ltd (a partire dall’Italia), se si vogliono evitare fenomeni di esterovestizione..

La protezione immobiliare e patrimoniale esige caratteristiche di particolare rilevanza giuridica che non tutti posseggono: informarsi prima per evitare cocenti delusioni poi, quali un’azione revocatoria, una denunzia per sottrazione fraudolenta di beni al pagamento della imposte, una bancarotta fraudolenta ed altro che può accadervi se non vi affidate ad avvocati realmente esperti in diritto societario internazionale.

Per gli italiani non è necessario essere residenti in UK

Vero: ma se gestite come amministratori (director) una ltd in UK  a capitale interamente italiano, e non siete residenti fiscali inglesi, e lavorate dall’Italia, la società ltd (a parte determinate caratteristiche) sarà reputata italiana dal punto di vista fiscale (art. 73 T.U.I.R.), perdendo ogni tipo di vantaggio operativo, le imposte saranno attratte dalla struttura (o persona fisica) italiana e tutte le imposte, con relative sanzioni, saranno pagate in Italia con le aliquote italiane: ltd Italia verità…..

Se si hanno problemi in Italia questo non è un ostacolo alla costituzione di una società in UK

Falso! Se non passate la due diligence bancaria, molto seria e complessa, a partire dal director che deve essere un residente inglese, non vi aprono il conto corrente in Inghilterra neppure al pub di periferia, e non potrete mai operare in nessun modo e maniera rendendo vani i pochi soldi spesi per “creare la tua ltd a 59£…..” Fino a qui, gentili lettori, mera disinformazione in materia di ltd o la fiera dell’ovvio: ora, però, si passa al parossismo, sino al limite del consiglio volutamente errato, consiglio che, se colto da persone sprovvedute, può cagionare dei danni assolutamente devastanti, di natura sia fiscale che penale, sempre per parlare di ltd Italia verità….. Leggiamo assieme:

Ricordiamo anche che una società Ltd permette anche di proteggere i propri immobili, con numerosi vantaggi rispetto all’Italia, In particolare: in caso di conferimento di immobili in società non si paga l’imposta di registro e l’atto non è revocabile

FALSO! Assolutamente contro ad ogni norma di legge: il conferimento di immobili in ltd se effettuato nei confronti di un immobile residente in Italia, sconta appieno l’imposta ipotecaria e catastale (al 9%), oltre che la tassa di registro, e nessun notaio farà mai un atto di conferimento di immobile italiano in ltd senza il pagamento delle imposte.

Poi: a parte il fatto che questo sarebbe un comportamento contrario alle norme fiscali, l’atto stesso (ammesso, ma è impossibile, che un Notaio si presti ad un atto illecito) non verrebbe mai trascritto, dal Conservatore, presso l’Agenzia del Territorio, quindi l’atto non sarà mai opponibile ai terzi e quindi sarà di assoluta inefficacia

Quanto alla impossibilità di revoca dell’atto di conferimento di immobile in ltd: tale asserzione è al limite della truffa: ogni atto può essere revocato, ai sensi dell’art. 2901 codice civile: se poi si tiene presente che l’atto deve essere fatto obbligatoriamente da un notaio italiano ed in Italia, su un immobile sito in Italia, radicando quindi la competenza presso il Tribunale italiano competente per territorio nel comprensorio in cui l’immobile conferito ha sede, tale dichiarazione è falsa in maniera assoluta.

Diffidate di tali notizie e rivolgetevi a dei professionisti! Perché la tutela immobiliare possa essere efficace occorrono ben altre caratteristiche, prima fra tutte la conoscenza delle leggi da parte del professionista a cui vi rivolgerete. Leggete la giurisprudenza, reale, in materia di azione revocatoria effettuata contro il conferimento di immobile in società estera, e diteci se certi annunci non sono, oltre che da sprovveduti, tendenziosi ed assolutamente falsi. Questo è cosa intendiamo per ltd Italia verità.

Per costituire una società Ltd in Gran Bretagna, non è necessario essere residenti in UK

Vero!, ma non vi dicono che se una società estera è posseduta da capitale sociale interamente italiano e gestita di fatto dall’Italia, viene reputata italiana ed il suo reddito tassato in Italia….

Per gli imprenditori italiani è un’occasione da non perdere: per creare sedi principali, secondarie o sedi virtuali in UK, anche per esercitare l’attività in Italia, in modo perfettamente legale, utilizzando una Ltd inglese al posto di una SRL italiana.

Questo è veramente il limite dell’istigazione alle violazioni delle norme fiscali e penali italiane: per esercitare in Italia tramite una ltd (al posto di una srl-stendiamo un velo pietoso sulla sede virtuale, o una sede esiste o no……) occorre avere in Italia una stabile organizzazione, ivi pagare le tasse ed effettuare tutti gli incombenti burocratico-civilistici, a meno che non si operi esclusivamente, e realmente, dall’estero con la ltd. Leggete qui qui cosa succede a quelli che si fidano di consulenze legali improvvisate (tanto non costa nulla…..) e non professionali. Chi viene ingannato da tali assunti potrà avere molti problemi, leggete attentamente questo articolo: aprire ltd cose da sapere

In definitiva, gentili lettori, se realmente avete bisogno di tutela immobiliare e patrimoniale, se volete internazionalizzarvi, se volete aprire e gestire una ltd od una società estera, rivolgetevi esclusivamente a dei professionisti che conoscano le leggi italiane e comunitarie, al fine di evitare problemi futuri molto più gravi di quelli da cui volete sfuggire. Ltd Italia verità: più scomoda della bugie, ma più efficace.

Se cerchi consulenza professionale in materia di creazione di ltd o di società estere ed in tema di tutela patrimoniale e di tutela immobiliare, o se vuoi creare una ltd, chiama ora +390532240071

Per consulenza per costituzione di LTD contattaci, potremo aiutarti. Clicca

© Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.avvocatobertaggia.com/blog
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.avvocatobertaggia.com/blog che contiene l’articolo di interesse.
È vietato che l’intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e l’inserimento di un link diretto alla pagina di www.avvocatobertaggia.com/blog che contiene l’articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.avvocatobertaggia.com/blog è obbligatoria l’indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Studio Legale Internazionale Bertaggia – Titolo LTD ITALIA VERITA’, in www.avvocatobertaggia.com/blog

 

a proposito di avv.bertaggia

Ti potrebbe interessare anche...

ltd malta mito

Ltd Malta mito e realtà

LTD MALTA MITO E REALTÀ INFO LINE LTD MALTA: +390532240071 Ltd Malta mito o realtà? Quali …

10 commenti

  1. Claudio Cesare Constantinescu

    Gentile Avvocato.
    Ho una domanda da farLe. Sono un cittadino britannico nato a Londra con passaporto UK e cittadino italiano residente in Italia. Vorrei fondare una nuova società in Italia, una srl. Il 60% ovvero la mia quota vorrei fosse intestata ad una ltd in quanto io desidero non piu’ figurare, nessun altro motivo. Voglio pagare gli utili in Italia ecc… Il mio scopo è solo quello di non risultare piu’ nella lista dei soci.
    Ha qualche consiglio da darmi?

    Grazie
    Claudio

    • Gentile Signor Claudio,
      La soluzione andrebbe trovata in sede di consulenza privata. Occorre analizzare alcuni fattori sia in Inghilterra che in Italia: in via del tutto esemplificativa e non esaustiva, la completa disclosure dello UBO in England and Wales attraverso l’introduzione del PSC Statement e l’art 73 comma 5 bis del TUIR che riguarda la residenza delle Holding con partecipazioni italiane di controllo. In definitiva l’utilizzo di fiduciarie in UK non ha più senso e validità.
      Inutile e dannoso sarebbe proporre una soluzione in questa sede senza studio della fattispecie specifica, motivo per il quale Le consigliamo di contattarci per una consulenza in privato.
      I migliori saluti.

      http://www.avvocatobertaggia.org

  2. Buonasera,se una società ltd inglese possiede delle quote in una srl italiana,cosa succede se la ltd viene chiusa d’ufficio perchè non si pagano più i suoi costi ? O meglio la srl italiana continua a lavorare ma dopo un po’ di anni decide di chiudere e si accorge solo dopo che tra i suoi soci vi era una ltd ormai chiusa d’ufficio in Inghilterra ma per dimenticanza non ha mai ricevuto questa comunicazione di chiusura?

  3. Salve, ho letto con interesse l’articolo e vorrei porre una domanda pertinente ma che presenta una situazione leggermente diversa.
    Io sono una persona fisica residente in UK (inclusa residenza fiscale) ed opero principalmente nel Regno Unito tramite la mia limite company regolarmente costituita qui in UK.
    Ho ricevuto una proposta per un contratto di prestazione di servizi da parte di una azienda italiana (con sede legale in Italia) e la prestazione andrebbe svolta in territorio italiano. La durata del contratto sarebbe di 8 mesi (quindi superiore alla soglia dei 180 giorni per la doppia tassazione).
    La mia domanda è la seguente: quale sarebbe l’impatto dal punto di vista fiscale? Esiste un modo per evitare di superare la soglia dei 180 giorni per eludere la pressione fiscale italiana (ad esempio prevedendo nel contratto che la prestazione del servizio sarà svolta presso la mia sede legale e la mia presenza in Italia limitata a pochi giorni al mese quando richiesto per importanti meeting in cui discutere lo stato di avanzamento del progetto)?
    Ringrazio anticipatamente per la vostra risposta porgo distinti saluti.

    • Gentile Sig. Franco,
      grazie della Sua mail.
      Il principio che regola la tassazione, generalmente, è che le imposte si pagano laddove si produce il reddito.
      All’interno di questo principio si sviluppano una serie di fenomeni da analizzare per l’appunto con attenzione. RisponderLe senza un adeguato studio della pratica non è possibile. Occorre Lei ci fornisca un draft del contratto nonché una spiegazione dettagliata dell’attività che andrà a svolgere al fine di poter effettuare una valutazione anche giurisprudenziale.
      Se desidera procedere ci scriva a info@avvocatobertaggia.com
      I migliori saluti.

      http://www.avvocatobertaggia.org
      Se vuole proseguire risponda gentilmente a questa mail e La contatteremo per i proseguire la pratica.
      A disposizione per qualsiasi chiarimento, i migliori saluti

  4. Salve, volevo chiedervi delle informazioni, io ho visto questo sito “https://www.paradisifiscali.cc/” di cui chiedono 1600€ fare questa tipo di azienda sembra molto attraente da come viene descritta con i suoi vantaggi, ma sono reali oppure sono delle truffe?
    aspetto una sua risposta
    Cordiali saluti
    Paolo

    • Gentile Sig. Paolo, ci limiteremo a farle notare alcuni aspetti, macroscopici, che emergono dal sito a cui lei fa riferimento, fra i tanti: la VAT è obbligatoria a partire da un fatturato di 83mila £, non 68mila. CCAA assente, non è vero, è prevista l’iscrizione obbligatoria in Companies House. Anonimato dell’amministratore, non è assolutamente vero, al contrario esiste, in UK, anche un registro dei reali beneficiari della ltd, anche qualora si vogliano usare director e shareholder nominee (fiduciari) la trasparenza è quindi totale. Il Fisco Italiano può contestare l’utilizzo di una Società Ltd Inglese? Se la ltd è esterovestita ed opera solo in Italia, senza stabile organizzazione (pagando quindi TUTTE le imposte in Italia), la contestazione è immediata e con risvolti anche penali. Per gestire il conto corrente bancario? senza un director UK resident è praticamente impossibile ottenere l’apertura di un conto in UK. E’ possibile costituire una Società Ltd Inglese per operare solamente in Italia? La risposta del sito elude completamente la domanda, parlando di altro.
      In definitiva noi reputiamo che la differenza fra enti che propongono l’incorporazione di società e Studi professionali stia, essenzialmente, nella garanzia offerta al pubblico dall’iscrizione in albi professionali e dall’assicurazione obbligatoria per le responsabilità civili derivanti dall’attività espletata. Non esprimiamo valutazioni di nessun genere sulla società di cui lei ci ha inviato il link, che potrebbe essere anche serissima, non sta a noi valutare l’operato di altri.
      Operativamente invece cambia tutto se il suo scopo è operare realmente dalla Gran Bretagna o operare dall’Italia tramite una ltd. Nel nostro blog abbiamo ampiamente scritto in merito a ciò.
      Per valutare i nostri punti di forza legga questo link: https://www.avvocatobertaggia.org/2015-08-26-09-40-59/diritto-societario-internazionale.html
      I migliori saluti.

      http://www.avvocatobertaggia.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Studio Avvocato Bertaggia Blog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: