Home / Civile / Polizza vita impignorabile? No, sequestrabile!
polizza vita impignorabile

Polizza vita impignorabile? No, sequestrabile!

POLIZZA VITA IMPIGNORABILE? NO, SEQUESTRABILE!

INFO LINE TUTELA PATRIMONIALE: +390532240071

Polizza vita impignorabile ? Non sempre, scopriamolo assieme. Gentili lettori, uno dei miti italiani (falsi) duri a morire, in tema di investimenti finanziari impignorabili, riguarda le polizze vita, da molti inesperti consulenti pomposamente definite “assolutamente impignorabili ed insequestrabili“, ai sensi dell’art. 1923 vigente cc..

Ma quale è la verità? realmente una polizza vita è impignorabile ed insequestrabile, come molti credono? Scopriamo la realtà.

POLIZZA VITA IMPIGNORABILE? NON E’ VERO. LA GIURISPRUDENZA

Da anni la Cassazione ha demolito la portata dell’art. 1923 cc, già dal 2008 (ma anche da prima) la suprema corte recitava: ” Le somme derivanti dal riscatto di una polizza assicurativa sulla vita sono assoggettabili a sequestro conservativo se, avuto riguardo alle concrete pattuizioni contrattuali, alla stessa debbano riconoscersi natura e finalità non previdenziali, ma di strumento finanziario (V. Sez. un. civ. 31 marzo 2008, n. 8271).” Ma tale processo giurisprudenziale, sempre conforme, è continuato in tale misura sino ad arrivare ad una giurisprudenza uniforme che ammette costantemente la pignorabilità e la sottoposizione a sequestro delle polizze vita che, quindi, non solo non valgono nulla (o molto poco) a livello di tutela patrimoniale, ma sono facilmente pignorabili dai terzi creditori. Esistono altri strumenti di tutela patrimoniale più certi e maggiormente performanti.

POLIZZA VITA IMPIGNORABILE? LA CASSAZIONE DEL 13 MARZO 2017 N. 11945

Difatti, la Suprema Corte, con sentenza del 13 marzo 2017, n. 11945 ha stabilito la legittimità del sequestro preventivo quando è finalizzato alla confisca per equivalente ex articolo 12-bis D.Lgs. 74/2000 anche in caso di contratto di assicurazione sulla vita a favore di un terzo.

La Cassazione ha infatti evidenziato, conformandosi alla giurisprudenza prevalente, che il divieto di sottoposizione ad azione esecutiva e cautelare di cui all’articolo 1923 c.c.. è riferita esclusivamente alla definizione della garanzia patrimoniale a fronte della responsabilità civile e non a quella della disciplina della responsabilità penale, come evidenziato nel caso preso in esame dove i premi pagati erano frutto di reati tributari di omessa e infedele dichiarazione dei redditi per importi complessivamente superiori a 2 milioni di Euro.

La Suprema Corte è giunta a questa sentenza anche, in considerazione, della possibilità di revoca del beneficio ex articolo 1921 c.c. e della possibilità di riscatto e riduzione della polizza ex articolo 1925 c.c. da parte del contraente considerando pertanto le somme versate a titolo di premio non definitivamente uscite dal patrimonio di quest’ultimo, anche se queste vengono accantonate ai fini del successivo pagamento al beneficiario.

POLIZZA VITA IMPIGNORABILE? NO: SONO PIGNORABILI IN MOLTISSIMI CASI

L’attenzione riportata alla sopra citata sentenza, vuole mettere l’accento a tutti quei casi in cui si sentono definire le polizze vita come strumenti giuridici impignorabili ed insequestrabili soprattutto quando si ci si pone in un’ottica di gestione del passaggio generazionale del patrimonio di famiglia.

Ricordiamo che, anche al di là di questioni di rilevanza penale la giurisprudenza conforme significa che, in tema di impignorabilità ed insequestrabilità delle polizze “vita“, le polizze “index linked” sono assoggettabili a pignoramento non potendosi applicare alle medesime l’eccezione di cui all’art. 1923 c.c. in quanto la causa giuridica di tali polizze non è assicurativa, di garanzia, ma trattasi, in maniera prevalente, di prodotti finanziari a tutti gli effetti che possono essere riscattati in qualsiasi momento e nulla garantiscono per l’assicurato, nemmeno il recupero del valore investito, contrariamente a quanto si verifica per le polizze vita tradizionali.

POLIZZA VITA IMPIGNORABILE? DISTINGUERE FRA PREVIDENZA E INVESTIMENTO

L’art. 1923 c.c. esclude le somme dovute dall’assicuratore in forza di assicurazione sulla vita, dal novero dei beni sequestrabili o pignorabili. Tali polizze, infatti, sono funzionali al conseguimento dello scopo di previdenza e tale finalità può dirsi raggiunta solo nel caso in cui il contratto abbia raggiunto il suo scopo tipico, ossia la reintegrazione del danno provocato dall’evento morte e/o sopravvivenza attraverso la prestazione dell’assicuratore preventivamente stimata, idonea a soddisfare l’interesse leso da tale evento, e non anche quello in cui l’assicurato, mercé l’esercizio del diritto di recesso “”ad nutum“”, recuperi al suo patrimonio somme che, pur realizzando lo scopo di “risparmio“, non integrano altresì gli estremi della funzione “previdenziale“.  Ne consegue che in tale ipotesi seppur venga a realizzarsi la funzione di risparmio, totalizzando il beneficiario risorse monetarie recuperate dai premi versati, non si raggiunge il fine previdenziale e in siffatta ipotesi viene meno la ragione di ritenere impignorabili e/o insequestrabili tali somme, che potranno quindi essere tranquillamente sequestrate.

La giurisprudenza continua ad essere univoca in tale settore, fra le tante citeremo la sentenza più recente in materia di polizza vita pignorabile: ” Cassazione penale, sez. VI, 12/09/2017,  n. 47012. Sequestrabile la somma riscattata di un polizza assicurativa sulla vita se contratta per finalità finanziarie e non previdenziali. Le somme derivanti dal riscatto di una polizza assicurativa sulla vita sono assoggettabili a sequestro conservativo se, considerate le concrete pattuizioni contrattuali, la polizza presenta natura e finalità non previdenziali, ma di strumento finanziario.”

POLIZZA VITA E SUA PIGNORABILITA’: LE CONCLUSIONI

In definitiva è possibile affermare come, qualora venga a mancare la garanzia della conservazione del capitale alla scadenza, il prodotto oggetto dell’intermediazione deve essere considerato un vero e proprio investimento finanziario da parte degli assicurati e non una polizza assicurativa sulla vita.

Mentre nel contratto d’assicurazione sulla vita il rischio è assunto dall’assicuratore, il cui margine di profitto è direttamente proporzionale alla frazione di tempo intercorrente tra la stipula del contratto e l’evento della vita in esso dedotto, nello strumento finanziario, invece, l’assicurato/investitore si accolla il rischio di investimento relativo alla somma versata a titolo di premio: la performance del prodotto è slegata dal fattore tempo, giacché dipende dalle dinamiche dei mercati mobiliari, dal rendimento del titolo e dalla solvibilità dell’emittente. Tutelare il patrimonio con le polizze vita è un po’ come tutelarlo tramite il fondo patrimoniale: in entrambi i casi la tutela può essere smontata con facilità.

Si sottraggono alla regola della impignorabilità di cui all’art. 1923 c.c. i diritti del contraente nei confronti della compagnia di assicurazioni derivanti da polizze che, pur essendo classificate come previdenziali, svolgano in concreto una prevalente funzione di investimento

Se desideri consulenza in materia di polizze vita e sui migliori strumenti di tutela patrimoniale puoi chiamare allo +390532240071 per avere informazioni sulla tutela del tuo patrimonio e sulle polizze vita.

Polizza vita pignorabile? Chiedici una consulenza in merito. Clicca

 

© Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.avvocatobertaggia.com/blog
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.avvocatobertaggia.com/blog che contiene l’articolo di interesse.
È vietato che l’intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e l’inserimento di un link diretto alla pagina di www.avvocatobertaggia.com/blog che contiene l’articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.avvocatobertaggia.com/blog è obbligatoria l’indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Studio Legale Internazionale Bertaggia – Titolo Polizza vita impignorabile? No, sequestrabile!, in www.avvocatobertaggia.com/blog

a proposito di avv.bertaggia

Ti potrebbe interessare anche...

Conti correnti dei familiari e accertamenti fiscali

Conti dei familiari e accertamenti fiscali: imputabili al lavoratore autonomo

CONTI DEI FAMILIARI E ACCERTAMENTI FISCALI, IMPUTABILI AL LAVORATORE AUTONOMO INFO LINE ACCERTAMENTI FISCALI: +393483610420 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Studio Avvocato Bertaggia Blog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: