Home / Societario Internazionale / Ltd Malta mito e realtà
Malta tassazione societaria

Ltd Malta mito e realtà

LTD MALTA MITO E REALTÀ

INFO LINE LTD MALTA: 0532 240071

Ltd Malta mito o realtà? Quali i reali vantaggi nell’operare tramite una ltd di diritto maltese? Cerchiamo di fare chiarezza in merito alle ltd di diritto maltese: con quest’articolo cercheremo di comprendere le reali difficoltà che, al di là dei falsi “miti” che spesso si incontrano in tema di società maltesi, in realtà vi sono quando si vuole realmente operare con una società maltese.

Vi sono infatti molte credenze ed opinioni in merito alla società di diritto maltese, o società maltesi, opinioni che non trovano nessun reale riscontro in merito alla realtà. Il costituire ed il gestire un’attività societaria a Malta, il fare ltd Malta, se non si è accompagnati da una valida compagine professionale in grado di essere concretamente d’ausilio all’imprenditore che desidera internazionalizzarsi, riesca di divenire nella migliore delle ipotesi un contenitore vuoto, nella peggiore (e più frequente) un’attività destinata a sfociare in contenziosi fiscali, civili ed a volte anche penali.

Quando si decide di costituire una società maltese occorre valutare attentamente tramite una consulenza specialistica quali restrizioni e usi sono adottati nel sistema bancario di Malta. Senza un conto corrente bancario attivo a nome della società maltese costituenda (o costituita), ovviamente, è impensabile potere fare business a Malta.

Ltd Malta mito: cominciamo a distinguere la realtà dalla fantasia.

Se desideri consulenza legale con avvocato italiano Malta in materia di costituzione di società a Malta e di apertura di conti correnti a Malta, chiama ora +39 0532 24 00 71, oppure scrivici per costituire la tua ltd Malta.

LTD MALTA: IL SISTEMA BANCARIO E SOCIETARIO

Il regime bancario Maltese è infatti particolarmente selettivo, ed è possibile entrare solo se si è adeguatamente referenziati. Sopratutto occorre considerare che, contrariamente a ciò che comunemente si crede: benchè gli azionisti corporate siano normalmente ammessi (a determinate condizioni di affidabilità), non sono ammesse formule “on bearer“, ovvero gli azionisti al portatore (e le azioni al portatore) sono proibiti, contrariamente a quanto si favoleggia in rete.

A Malta non è quindi possibile possedere società anonime;

gli statuti delle società costituite in giurisdizioni in cui è ammessa la formula “al portatore” devono proibire e vietare tale tipo di azionisti a favore esclusivo delle azioni registrate nominativamente a persone fisiche individuate;
tutti gli azionisti e i direttori devono possedere un’adeguata referenza bancaria personale, oltre ad una referenza personale generica (rilasciata da un 
accountant o notaio);
tutti i documenti rilevanti devono essere in originale o in copia autentica notarile ed appostillata.

Già questo basterebbe a sfatare molti miti che vedono in Malta una sorta di “offshore” mediterranea dove tutto è ammesso e dove si costituiscono attività anonime per lavorare all’estero (rispetto a Malta) senza pagare imposte in nessun luogo. Nulla di più falso. Chi vi propone cose del genere vuole solo frodarvi dei soldi per costituirvi una società di nessun utilizzo concreto, fidando nella non conoscenza del regime societario e fiscale maltese da parte della maggior parte delle persone che si vogliono rivolgere a tale mercato.

Sempre in tema di ltd Malta mito, pare essere di basilare importanza considerare i punti soprastanti come elementi fondamentali per l’entrata nel mercato maltese in maniera produttiva, legale e concreta. Inoltre per le società residenti a Malta sono figure particolarmente importanti, nonché obbligatorie, sia il director che il secretary, similmente a ciò che accade in tutti i paesi di common law. Non esiste comunque nessun vincolo di residenza e di nazionalità per entrambe queste figure: tali vincoli andranno invece attentamente valutati alla luce della fiscalità del paese di residenza di tali figure, in particolar modo se il director è residente italiano, al fine di evitare la costituzione di società esterovestite.

Una adeguata e precisa due diligence imposta agli investitori è svolta, come prevedono le autorità locali, allo scopo di mantenere alta la reputazione dell’isola come piazza finanziaria e di impedire che figure poco trasparenti o non corrette entrino in questa giurisdizione considerata, nel suo complesso, elitaria.

In sintesi, vi sono notevoli vantaggi nell’aprire una società a Malta, ma occorre sapersi destreggiare fra la giurisdizione maltese e quella nazionale degli investitori affidandosi esclusivamente a degli esperti conoscitori del diritto societario internazionale. Lo Studio Legale Internazionale Bertaggia, è in grado, grazie alla sua grande esperienza internazionale, di fornirti la consulenza adeguata per poterti introdurre nel mercato Maltese, in maniera legale e corretta, senza facili illusioni o inutili promesse. Affida la tua consulenza agli esperti!

Se desideri consulenza legale in materia di costituzione di società a Malta e di apertura di conti correnti a Malta, chiama ora +39 0532 24 00 71, oppure scrivici per costituire la tua ltd Malta.

If you are a foreign customer, and are looking for a international lawyer in Italy, call +386 40 589 547, we speak excellent English.

© Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.avvocatobertaggia.com/blog
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.avvocatobertaggia.com/blog che contiene l’articolo di interesse.
È vietato che l’intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e l’inserimento di un link diretto alla pagina di www.avvocatobertaggia.com/blog che contiene l’articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.avvocatobertaggia.com/blog è obbligatoria l’indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Studio Legale Internazionale Bertaggia -Titolo-Ltd Malta mito e realtà-, in www.avvocatobertaggia.com/blog

 

a proposito di avv.bertaggia

Ti potrebbe interessare anche...

ltd tasse

Ltd tasse, sfatare i miti

LTD TASSE SFATARE I MITI INFO LINE LTD 348 3610420 Ltd tasse: le ltd devono …

11 commenti

  1. Egr:Avvocato
    Ho un albergo in Italia che vorrei vendere ma non pagare l’aliquota al 43% ovviamente
    Ho capito che se faccio società maltese con amministratore socio maltese avrei la possibilità di pagare solo il 5% di tasse se intesto l’immobile italiano alla società maltese.se mi capitasse cosi un acquirente che vuole l’albergo con il 5% di tasse me la caverei…resterei in Italia come residenza ma userei carta di credito maltese intestata alla società maltese appunto per tutti gli acquisti o spese che dovrei fare in Italia

    Le torna il tutto?

    grazie a Lei

    Francesco

    • Gemtile Signore, dal suo quesito non è chiaro se lei fa cenno alle imposte sui redditi dell’hotel o sulla plusvalenza da cessione? Può chiarirci il punto? Ovviamente lo scenario, a seconda della risposta, cambia moltissimo.
      In attesa, i migliori saluti.

      http://www.avvocatobertaggia.org

      • Egr.Avvocato

        Io faccio riferimento alla plusvalenza e all’aliquota irpef del 43% che dovrei pagare in Italia.
        In poche parole se vendo il mio albergo italiano,non intenderei dare la metà allo stato italiano..
        Mi potrebbe star bene intestarlo a una sovietà maltese con conto bancario in malta dove tenerci i soldi e pagare un 5% alla vendita e stop!
        Mi sono spiegato meglio adesso?

        Un caro saluto

        Francesco

        • Gentile Sig. Francesco, le cose non stanno assolutamente così, specie in punto alla tassazione Maltese, atteso anche che gli utili verranno tassati in Italia in capo alla persona fisica del percipiente ed otterrà lo sgravio del 30% dopo i dovuti controlli da parte dell’Autorità Finanziaria Maltese e solo quando vi sarà la ripartizione degli utili in capo alle persone fisiche socie. Quanto alle plusvalenze la loro tassazione in Italia, trattandosi di immobili, viene effettuata in maniera diversa e un progetto del genere realizzerebbe un abuso del diritto che sarebbe subito contestato dall’Agenzia delle entrate. I progetti di ottimizzazione fiscale, per essere legali, devono essere molto più articolati e complessi. Se desidera un consulto privato in merito scriva a info@avvocatobertaggia.com
          I migliori saluti.

          http://www.avvocatobertaggia.org

  2. Buongiorno,
    ho letto sul sito che lei fornisce consulenze per trasferimenti a Malta.
    Io sono già sull’isola e probabilmente mi fermerò per un anno almeno.
    Mi consiglia di fare la residenza a Malta anche se solo per un anno.
    In questo casa perderei i benefici prima casa in Italia?
    Risiedendo a Malta mi converrebbe trasferire la proprietà immobiliare attualmente a reddito in italia ad una LTD Maltese?
    Grazie mille
    Riccardo

    • Gentile Signor Riccardo, se lei risiede a Malta oltre i 183 giorni sarebbe “obbligato” (nel senso che è consigliabile) diventare un residente Maltese con conseguente iscrizione AIRE. Ovviamente i benefici prima casa in Italia seguono la residenza e vengono quindi a cessare. Per valutare poi la convenienza nel trasferire i suoi beni a Malta, non abbiamo sufficienti informazioni patrimoniali in suo capo per poterle rispondere. Se crede ci contatti privatamente a info@avvocatobertaggia.com
      I migliori saluti.

      http://www.avvocatobertaggia.org

  3. Subject: Creazione Ldt

    Buongiorno, Avvocato, sono un consulente libero professionista con partita
    iva nell’ambito dell’energie rinnovabili in Italia, mia moglie cittadina
    inglese, è un insegnante madre lingua, anche lei libera Professionista.
    Sarebbe nostra intenzione trasferirci a Malta in modo definitivo cambiando
    residenza fiscale, con il nuovo anno in modo graduale, aprendo un LTD di
    consulenza per le Aziende mia e di mia moglie.

    Vorremo nella fase iniziale mantenere le nostre consulenze, fratturandole
    con la LTD attraverso una Filiale, o una sede secondaria qui in Italia, fino
    al momento di trovare un definitivo sbocco lavorativo sull’isola, magari
    lavorando in Italia sei mesi e sei mesi su Malta.

    Avremmo necessità di una sua consulenza in materia fiscale per fare le cose
    per bene, e che tipo di attività può svolgere per noi per aiutarci in questo
    nostro progetto.

    Attendo un suo gentile riscontro anche con i costi della sua consulenza.

    Cordialitá

    • Gentile signore: complimenti per l’idea e l’iniziativa, sicuramente positiva. Per il trasferimento e l’apertura di una ltd a Malta non vi sono problemi di sorta. Il nostro studio si occupa correntemente di tali questioni. Per quel che riguarda la fatturazione ha due distinte opzioni:
      o vi trasferite a Malta e da là lavorate, gestite ed amministrate la vostra ltd, fatturando da Malta e pagando le tasse a Malta (anche se credo che con una holding estera-rispetto a Malta-che possieda la ltd maltese, potrete avere maggiori vantaggi);
      oppure aprite una stabile organizzazione della ltd maltese in Italia, fatturando in questo paese la quota di lavoro che viene effettivamente espletata in loco, al fine di essere fiscalmente regolari, fatturando invece da Malta ciò che viene concretamente effettuato in tale stato.
      Vi consiglio comunque di prendere appuntamento, anche in videoconferenza, per discutere al meglio delle problematiche sottese a tale trasferimento a Malta.
      Restiamo in attesa e salutiamo.

      http://www.avvocatobertaggia.com

  4. Salve,
    opero online e vorrei aprire una società estera. I proventi della mia attività derivano prevalentemente dalla raccolta pubblicitaria e superano, dopo i primi 7 mesi di attività, i 50 mila euro.
    Vorrei capire quali siano i reali vantaggi fiscali conseguenti all’apertura di una società a Malta e cosa ci sia di vero sulla tassazione al 5%, ovvero sul recupero dei 6/7 sulle imposte versate del 35%.

    Non volendo alcun problema con la giustizia italiana sull’eventuale reato di esterovestizione, considerato che opererò dall’Italia, vorrei capire se vi sia la possibilità di recepire i dividendi derivanti dalla società maltese tramite una società italiana SRLS e quali imposte dovrà pagare quest’ultima per circorscriversi all’interno di un intervallo di legalità.

    Sempre che tale richiesta non risulti essere prematura, vorrei altresì capire quali siano i costi relativi all’avviamento e alla gestione delle due società.

    • Gentile Signore, in effetti secondo la legge maltese se la sua società è controllata da una società estera (rispetto a Malta) vi è la possibilità di ottenere un tax refund del 30%. Resta però il problema che se lei vuole operare dall’Italia e fatturare da Malta, non può senza creare una stabile organizzazione della ltd maltese in Italia che sconterà le normali aliquote fiscali per le società di capitali italiane.. In alternativa lei potrà recarsi a lavorare concretamente a Malta o creare una reale società a Malta con dei soci e degli amministratori che gestiscano concretamente la ltd maltese.
      Per ciò che concerne il preventivo, ci scriva privatamente.
      I migliori saluti.

      http://www.avvocatobertaggia.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiama ora!
SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline
Studio Avvocato Bertaggia Blog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi